Ai confini tra Lucani e Greci (A piedi / Asini / Bicicletta)

Categoria: Normale

Località: Mandia di Ascea

Programmazione: Tutto l'anno


Descrizione

Si tratta di un percorso agevole, non particolarmente difficoltoso , ma abbastanza lungo. Attraverseremo il centro abitato di Mandìa, il bosco dell'omonimo borgo, per raggiungere un sito archeologico sulla vetta del monte di Castelluccio, nel Comune di San Mauro La Bruca (796 mt sldm).

Uno scavo archeologico in corso, dell 'Università di Salerno, sta portando alla luce un singolare monumento ellittico su un crinale collinare che individua il confine dei territori dei Greci di Elea e dei Lucani delle Valli di Lambro e Mingardo. Il monumento, in corso di esplorazione, è stato frequentato, per circa un millennio, con finalità di culto nella fase più antica. Il sito rappresenta un caso molto interessante in cui il paesaggio spiega le articolazioni territoriali e, come si attende dalla prosecuzione delle indagini, le interazioni fra gruppi etnici diversi.

L’escursione è adatta a tutti e può essere svolta, su richiesta, anche in montain bike (e necessaria una notevole resistenza fisica) o con la piacevole compagnia dell'asino. Il meraviglioso paesaggio e la natura incontaminata ripaga qualsiasi sforzo.


Luogo e punto di ritrovo:
Mandìa di Ascea (SA), piazza Garibaldi.

Orario di partenza (indicativo):
ore 9:00 .


Itinerario:
percorso ad anello dal centro abitato di Mandìa (550 mt s.l.d.m.) e attraverso le località: Solco– Nocita (sorgente di acqua naturale) – Nivera– Pianosella – Vallelunga – Fosso del Lupo – Castelluccio (796 mt sldm) - Siddatedde - Serafino – Monaci -Borgo San Pantaleo - Piazza Garibaldi .

Il percorso è maggiormente costituito da sentieri e strade sterrate e, a tratti , cemento e asfalto.

Attrezzatura e Abbigliamento consigliato, adatto alle condizioni meteo variabili :
zaino, sacchetti per la raccolta dei propri rifiuti, bastoncini da trekking, scarpe da trekking o da ginnastica, pantaloni lunghi impermeabili comodi, maglietta maniche corte, maglia maniche lunghe, giacca impermeabile traspirante e antivento, cappellino, occhiali da sole, macchina fotografica, borraccia per acqua.


Tempo di percorrenza A/R: 7 ore circa.
Dislivello: 250 mt circa.
Km: 10 circa
Difficoltà: E


Pranzo:
è possibile organizzare il pranzo a sacco, a cura del partecipante, ed è consigliabile munirsi di alimenti necessari per gli spuntini da consumare lungo il percorso; su richiesta è possibile prenotare il pranzo presso l’agriturismo del paese, secondo le proposte stagionali.


Cena:
Su richiesta è possibile organizzare una cena a base di prodotti locali presso l’agriturismo del paese, secondo le proposte stagionali.

Richieste aggiuntive:
E’ possibile richiedere la Guida multilingue e guide specializzate in ambito archeologico, geologico e naturalistico, secondo le esigenze dei partecipanti, con una modesta variazione del costo base.


Note importanti:

  • L’escursione sarà condotta da una Guida specializzata.
  • La Guida si riserva, comunque, la facoltà di modificare l’itinerario in caso di condizioni meteo sfavorevoli o pericoli oggettivi ed eventualmente di deviare il percorso durante la stagione primaverile ed estiva a seguito della maggiore presenza della fauna selvatica e della folta vegetazione.
  • Il percorso è agevole e non particolarmente difficoltoso, ma molto lungo.
  • Possono partecipare bambini e ragazzi minorenni, di età non inferiore ai 7 anni solo se accompagnati da un responsabile maggiorenne e che siano in grado di resistere al percorso che risulta essere molto lungo.
  • Guida cardioprotetta.
  • E’ possibile visitare le aziende agricole di Mandìa.

Costi per ogni partecipante:
  • Da 1 a 5 persone : € 15,00 , assicurazione compresa.
  • Per gruppi di almeno 6 persone e/o famiglie : € 10,00 , assicurazione compresa.
  • Gruppi di scuole: € 8,00 , assicurazione compresa.


Mappa località


Il programma potrebbe subire variazioni in base alle condizioni climatiche.


Torna su