Il passo del brigante

Categoria: Esperti

Località: Mandia di Ascea

Programmazione: Primavera / Estate / Autunno


Descrizione

l’escursione proposta permette di ripercorrere gli antichi sentieri dei contadini, dei pastori e dei carbonari che un tempo vivevano in questo borgo, ricco di leggende, ma soprattutto di tradizioni e di storie realmente accadute.
Ci immergeremo nel passato, in un mondo fantastico ed incontaminato, silenzioso e suggestivo allo stesso tempo.
Il fenomeno del brigantaggio si è contraddistinto anche in questi luoghi, grazie proprio alla particolarità di un territorio esteso ed impervio, difficilmente percorribile e, a tratti, ancora oggi, inaccessibile, caratterizzato da diversi rifugi naturali scavati nella roccia e nel sottosuolo, luoghi preferiti in particolar modo dai briganti che dovevano sfuggire dal pericolo di essere catturati.

Lungo il percorso, per la maggior parte costituito da un fitto bosco di castagneto, ontaneto e macchia mediterranea, è possibile ascoltare i suoni della natura, ammirare la varietà della flora e della fauna locale, visitare alcuni punti di interesse storico-culturale-naturalistico ed effettuare diverse soste in prossimità di sorgenti di acqua naturale, dove è possibile riempire la propria borraccia, e piccoli torrenti.


Orario di partenza (indicativo)
: ore 9:00.

Itinerario:
percorso ad anello dal centro abitato di Mandìa (550 mt s.l.d.m.) e attraverso le località: Croce – Cirànna – Pantane (sorgente di acqua naturale) – Pantanedde – Solco – Merennule – Nivera – Acqua della castagna – Piano della quercia – Piana – Tempa della rondinella (934 mt s.l.d.m.) – Monte Cavallara – Colle del Palombo – Vallelunga – Chianulìdda - Vattaglia – Nocita (sorgente di acqua naturale) – Solco – Borgo San Pantaleo – piazza Garibaldi.

Il percorso è maggiormente costituito da sentieri e strade sterrate.

Attrezzatura e Abbigliamento adatto a condizioni meteo variabili:
zaino, sacchetti per la raccolta dei propri rifiuti, bastoncini da trekking, scarpe da trekking, pantaloni lunghi impermeabili comodi, maglietta maniche corte, maglia maniche lunghe, giacca impermeabile traspirante e antivento, cappellino, occhiali da sole, macchina fotografica, borraccia per acqua.

Tempo di percorrenza A/R: 8 ore circa.
Dislivello: 450 mt circa.
Km: 13 circa
Difficoltà: E +++ .

Pranzo:
è possibile organizzare il pranzo a sacco, a cura del partecipante, ed è consigliabile munirsi di alimenti necessari per gli spuntini da consumare lungo il percorso.

Cena:
Su richiesta è possibile organizzare una cena a base di prodotti locali presso struttura agrituristica in paese, secondo le proposte stagionali.

Richieste aggiuntive:
E’ possibile richiedere la Guida multilingue e guide specializzate in ambito archeologico, geologico e naturalistico, secondo le esigenze dei partecipanti, con una modesta variazione del costo base.

Note importanti:

  • L’escursione sarà condotta da una Guida specializzata.
  • La Guida si riserva, comunque, la facoltà di modificare l’itinerario in caso di condizioni meteo sfavorevoli o pericoli oggettivi ed eventualmente di deviare il percorso durante la stagione primaverile ed estiva a seguito della maggiore presenza della fauna selvatica e della folta vegetazione.
  • Per completare questo percorso è necessario possedere una buona resistenza fisica ed essere in uno stato di salute ottimale.
  • Possono partecipare anche ragazzi di età non inferiore ai 15 anni solo se accompagnati da un responsabile maggiorenne e che siano in grado di resistere al percorso.
  • Guida cardioprotetta.
  • E’ possibile visitare le aziende agricole di Mandìa.

Costi per ogni partecipante:
  • Da 1 a 5 persone : € 20,00 assicurazione compresa
  • Per gruppi e/o famiglie di almeno 6 persone : € 15,00 assicurazione compresa


Mappa località


Il programma potrebbe subire variazioni in base alle condizioni climatiche.


Torna su